Comunicati, FdoZ

Novembre 2010

Un’altra partita soprannominata di cartello e per l’ennesima volta siamo rimasti sconcertati dalla gestione del pubblico ospite nel NOSTRO settore.

Puntualizziamo che queste poche righe non sono ne mugugni, ne parole dettate dal timore, ma sono la pura verità di quello che accade regolarmente quando qualcuno vuole il settore Distinti promiscuo in certe partite.

Pensavamo che “grazie” a tessere, tornelli, telecamere, foto, metal detector, individuare PREVENTIVAMENTE i tifosi ospiti che vengono a vedere la partita in un settore NON riservato a loro, fosse molto semplice, invece non è cosi e questo ci lascia allibiti da un lato e compiaciuti dall’altro, perché vuol dire che quello che serve è solo il buon senso e non la repressione bieca adottata e NOI questo lo diciamo da sempre.

Regolarmente nei Distinti quando ci sono partite con squadre vicine a Genova ci si trova (?) in una promiscuità di tifosi che spesso ci vede protagonisti nel mettere ordine per una giusta tranquillità che ci deve essere e pretendiamo che ci sia nel NOSTRO settore. Troviamo buffo che decine di pettorine gialle “servano” solo per piantonare e non per prevenire certe scaramucce inevitabili. Sono anni che NOI diciamo che per i tifosi ospiti che non vogliono seguire la loro squadra nella Gabbia e vengono nei Distinti, serve un posto apposito sempre nel settore Distinti. Due anni fa contro la Juventus in casa, NOI e sottolineiamo NOI, abbiamo indirizzato con dei cartelli appositi i tifosi ospiti che per lo più sono famiglie con bambini, nel primo anello lato sud, certi che li non gli sarebbe accaduto nulla e che quella soluzione avrebbe potuto portare serenità a tutti. Infatti in quella occasione non accadde proprio nulla.

Le scaramucce che sono avvenute Venerdì sera con l’Inter è frutto di ignoranza, perché chi se la prende con un padre di famiglia con vicino un bambino con la maglia di qualunque squadra diversa da quella del Genoa, non è Genoano, non è tifoso, è solo un cretino. Però la vita ci insegna che il Mondo è pieno zeppo di cretini e per questo prevenire certi episodi indirizzando i tifosi ospiti facilmente riconoscibili in una parte del settore secondo NOI era ed è la soluzione migliore.

Invece Venerdì sera quando ormai la cosa era sistemata da NOI, riportando quel ordine che menzionavamo prima, siamo stati circondati da decine di pettorine gialle e polizia in borghese che sventagliava distintivi come se fossimo in un film anni 70 isolandoci dal contesto della partita.

Crediamo che queste dimostrazioni di forza con NOI lascino il tempo che trovano, ma che non risolvano il problema che c’è, ed è evidente, e che al momento solo la nostra soluzione aveva risolto, ma NOI siamo solo dei tifosi da isolare e voi siete dei ben pensanti e tutori delle regole, quindi,  BUON LAVORO.